Via Dolorosa - POB 19424, 91193 - JERUSALEM Tel. +972 2-6270485, +972-2-6270444, Fax: +972-2-6264519


SBF


Info

Professors

Programmes

Archaeology

Museum

Publications

Dialogue

Escursions

Pilgrims

Essays

Students

News

Memos

Latest

LA SINAGOGA ASMONEA DI GERICO
NEL QUADRO DELLE ALTRE ANTICHE SINAGOGHE


Leggi prima: Sulla sinagoga del periodo asmoneo trovata a Gerico

In quale relazione la sinagoga asmonea di Gerico si pone con ciò che conosciamo circa il funzionamento delle sinagoghe durante il periodo del Secondo Tempio, cioè di quelle almeno successive al periodo asmoneo?

* Come luogo per lo studio, che avrebbe potuto aver luogo nella sala della sinagoga. (La Torah e gli altri libri erano letti verosimilmente in mezzo alla navata, ed i libri furono immagazzinati negli scompartimenti costruiti nella nicchia nell’angolo di nordest della sala.)
* Come un tribunale e sede di assemblea per le riunioni sociali e politiche, situate ancora nella sala della sinagoga.
* Per la raccolta di fondi di carità. (La stanza senza alcuna porta, nella parte orientale della costruzione, potrebbe avere avuto questo scopo.)
* Come ostello. (Alcune delle stanze orientali della costruzione, come pure gli impianti non terminati per lavarsi o fare il bagno, potrebbero aver funzionato come tali.)
* Come luogo per banchetti religiosi o civili che potrebbero essere stati tenuti nella sala della sinagoga. (Mentre il triclinium aggiunto fu adattato idealmente a questo fine; la parte orientale della costruzione non sembra idonea per tali pasti.)



Iscrizione dedicatoria di una sinagoga
dell'Ofel, Gerusalemme (I sec. dC):

"Teodoto, figlio di Vettenos che era sacerdote e arcisinagogo
figlio dell'arcisinagogo e nipote dell'arcisinagogo,
ha costruito questa sinagoga per leggere la Torah
e insegnare i comandamenti
e anche l'ospizio, camere e impianto idraulico
per il servizio degli ospiti forestieri.
Questa sinagoga l'hanno fondata i suoi antenati
e gli anziani e Simonide"


Da: L.I. Levine, “The Second Temple Synagogue,” The Synagogue in Late Antiquity,
ed. L.I. Levine, Philadelphia 1987, pp. 7-32, esp. p. 14.


Per discutere la forma come pure l’importanza della nostra sinagoga recentemente trovata, ci riferiremo in primo luogo ad alcune delle altre sinagoghe del periodo del Secondo Tempio in Palestina: Masada, Erodion, Gamla. Mentre a Masada e all’Erodion le sinagoghe sono state adattate all’interno delle strutture esistenti dai rivoltosi ebrei che temporaneamente vi dimorarono, a Gamla la sinagoga fu costruita con questo scopo.
La sinagoga di Gamla è stata datata dai responsabili degli scavi ai giorni di Erode il Grande o al più tardi all’inizio del primo secolo d.C. Il nostro argomento principale per definire la costruzione a Gerico una sinagoga è la sua rassomiglianza alla sinagoga di Gamla, messa in luce verso la fine degli anni ‘70 da S. Gutman. Come a Gamla, l’edificio di Gerico comprende varie stanze oltre che la grande sala rettangolare circondata su tutti e quattro i lati da colonne (contro colonne a Gamla) e da banchi.

Anche se la sala della sinagoga di Gerico è stato delimitata soltanto da un singolo banco, la gente poteva camminare, come a Gamla, intorno alle navate per tutta la loro ampiezza. A Gamla c’è resto di un altro banco dal lato posteriore delle navate. A Gerico vi era spazio sufficiente per l’installazione di un banco di legno lungo le intere pareti della sala, che lasciava abbastanza spazio per un passaggio. Nella due sale è stata portata alla luce una nicchia, forse costruite per combinazione in entrambi i casi in una parete longitudinale. A Gerico, come a Gamla, una scanalatura d’acqua divideva la sala della sinagoga, alimentando un piccolo lavabp che Gutman ha identificato come una gurna. La scanalatura d’acqua a Gerico terminava in bagno rituale, come era evidente anche nel caso di Gamla.

Quanto al carattere architettonico delle due sinagoghe in discussione, in entrambi i casi la presenza della sala non era posta in risalto dalla parte esterna. Ciò riguarda pure le porte di entrata in entrambi i casi. Supponiamo che entrambe le sale della sinagoga avessero tetti piatti sistemati come in un basilica. Tuttavia l’architettura della sala a Gamla era più elaborata.

Siamo dell’opinione che le sale della sinagoga sia a Gamla che a Gerico riflettono certamente un prototipo comune nel periodo del Secondo Tempio. Questo prototipo è caratterizzato da una forma rettangolare, colonne o pilastri all’intorno e navate che hanno reso possibile l’installazione delle finestre del transetto, l’esistenza di una nicchia contigua o stanza per la custodia dei libri sacri, un orientamento architettonico verso il centro della sala e dalla mancanza di fuoco esterno.

Secondo me, nessuna delle sinagoghe conosciute risalenti ai giorni del Secondo Tempio fu orientata verso Gerusalemme o ebbe qualche altro fuoco esterno. È questione dibattuta se la prossimità ad una fonte d’acqua pura sia stata normativa; tuttavia, in entrambi i casi c’è un bagno rituale nelle vicinanze. Si potrebbe supporre che costruzioni erette per gli stessi scopi, con un livello architettonico molto più elevato, esistettero almeno in grandi città quali Tiberiade, Sepphoris, Cesarea e Gerusalemme.

Si può presupporre che la famosa sinagoga di Alessandria, come descritta nella Tosefta, appartenga a questa categoria. La centralità di Alessandria nel campo dell’arte e dell’architettura nel periodo ellenistico è un fatto ben noto, e la sua influenza sulle pitture parietali di Pompei e le tombe tagliate nella roccia a Petra ed altre strutture è stata di recente studiata con attenzione. Con tutta probabilità, le sale delle sinagoghe di Gamla e di Gerico riflettono una tradizione che potrebbe essersi cristallizzata nella capitale del regno tolemaico.

La sinagoga recentemente trovata a Gerico è un contributo importante per avere un quadro più chiaro dell’aspetto e del funzionamento delle sinagoghe dal periodo asmoneo (se non prima di allora) almeno fino alla distruzione del Secondo Tempio.


Adattamento di R.P.

Fonte: Ehud Netzer, A Synagogue from the Hasmonean Period Exposed at Jericho (The Bible and Interpretation)


 SBF main, Taccuino

cyber logo footer
Please fill in our Guest book form - Thank you for supporting us!
Created/updated: Saturday, December 8, 2001 by J. Abela ofm / E. Alliata ofm
This page makes use of Javascript and Cascading Style Sheets - Space by courtesy of Christus Rex
logo