Via Dolorosa - POB 19424, 91193 - JERUSALEM Tel. +972 2-6282936, +972-2-6280271, +972-2-6264516
Fax: +972-2-6264519; E-mail: secretary@studiumbiblicum.org


SBF


Info

Professors

Programmes

Archaeology

Museum

Publications

Dialogue

Escursions

Essays

Students

News

Memos

Latest


Quaresima e Pasqua a Gerusalemme

Mercoledì, 24 marzo 2004

Le pellegrinazioni:
Flagellazione di Gesù


A partire dalla seconda settimana di Quaresima si sviluppa un itinerario di preghiera dei cattolici di rito “latino” o “romano”, guidato dai Francescani di Terra Santa, che ogni mercoledì pomeriggio conduce religiosi e religiose, fedeli locali e pellegrini ai diversi santuari di Gerusalemme e dintorni legati alla passione di Gesù o agli ultimi episodi della sua vicenda terrena.
Si comincia con il santuario commemorativo del Pianto di Gesù su Gerusalemme sul Monte degli Ulivi per passare poi al Getsemani, luogo della preghiera di Gesù, a Betania, villaggio degli amici Lazzaro, Marta e Maria, alle Cappelle della Flagellazione e della Condanna sulla Via Dolorosa, alla Stazione del Cireneo e al Calvario. Attraverso queste pellegrinazioni si ripercorre e in atteggiamento di fede il cammino che portò Gesù al compimento del suo mistero pasquale e soprattutto si celebra tale mistero nell’Eucaristia
(G. C. Bottini).

Cliccare sulle immagini per ingrandirle.



In Cristo abbiamo la redenzione mediante il suo sangue,
la remissione dei peccati
secondo la ricchezza della sua grazia.
(Ef 1,7)








Il Figlio dell'Uomo sarà consegnato ai pagani,
schernito, oltraggiato, coperto di sputi e,
dopo averlo flagellato,
lo uccideranno.
(Lc 18,32-33)



Dal Vangelo secondo Giovanni (18,28-19,5)
Allora condussero Gesù dalla casa di Caifa nel pretorio. Era l’ alba ed essi non vollero entrare nel pretorio per non contaminarsi e poter mangiare la Pasqua.

Uscì dunque Pilato verso di loro e domandò: “Che accusa portate contro quest’ uomo?”. Gli risposero: “Se non fosse un malfattore, non te l’ avremmo consegnato”. Allora Pilato disse loro: “Prendetelo voi e giudicatelo secondo la vostra legge!”. Gli risposero i Giudei: “A noi non è consentito mettere a morte nessuno”. Così si adempivano le parole che Gesù aveva detto indicando di quale morte doveva morire.


Pilato allora rientrò nel pretorio, fece chiamare Gesù e gli disse: “Tu sei il re dei Giudei?”. Gesù rispose: “Dici questo da te oppure altri te l’ hanno detto sul mio conto?”. Pilato rispose: “Sono io forse Giudeo? La tua gente e i sommi sacerdoti ti hanno consegnato a me; che cosa hai fatto?”. Rispose Gesù: “Il mio regno non è di questo mondo; se il mio regno fosse di questo mondo, i miei servitori avrebbero combattuto perché non fossi consegnato ai Giudei; ma il mio regno non è di quaggiù”.



Allora Pilato gli disse: “Dunque tu sei re?”. Rispose Gesù: “Tu lo dici; io sono re. Per questo io sono nato e per questo sono venuto nel mondo: per rendere testimonianza alla verità. Chiunque è dalla verità, ascolta la mia voce”. Gli dice Pilato: “Che cos’ è la verità?”. E detto questo uscì di nuovo verso i Giudei e disse loro: “Io non trovo in lui nessuna colpa. Vi è tra voi l’ usanza che io vi liberi uno per la Pasqua: volete dunque che io vi liberi il re dei Giudei?”. Allora essi gridarono di nuovo: “Non costui, ma Barabba!”. Barabba era un brigante.



Allora Pilato fece prendere Gesù e lo fece flagellare.

E i soldati, intrecciata una corona di spine, gliela posero sul capo e gli misero addosso un mantello di porpora; quindi gli venivano davanti e gli dicevano: “Salve, re dei Giudei!”. E gli davano schiaffi. Pilato intanto uscì di nuovo e disse loro: “Ecco, io ve lo conduco fuori, perché sappiate che non trovo in lui nessuna colpa”. Allora Gesù uscì, portando la corona di spine e il mantello di porpora. E Pilato disse loro: “Ecco l’ uomo!”.



Egli si è caricato delle nostre sofferenze,
si è addossato i nostri dolori
e noi lo giudicavamo castigato,
percosso da Dio e umiliato.
Egli è stato trafitto per i nostri delitti.
(Is 53,4-5)


Le artistiche vetrate furono realizzate da D. Cambellotti e C. Picchiarini nel 1929 espressamente per la nostra Chiesa della Flagellazione a Gerusalemme


Vedi anche: Settimana Santa 2003

Quaresima e Pasqua


Ingresso solenne

Veglia domenicale

Dominus Flevit

Getsemani

Flagellazione

Condanna

Processione delle Palme

V Stazione

Cenacolo

Processione funebre

Veglia pasquale

Lunedì
"in Albis"


 SBF main, Notizie

cyber logo footer
Please fill in our Guest book form - Thank you for supporting us!
Created/updated: Saturday, December 8, 2001 by J. Abela ofm / E. Alliata ofm
This page makes use of Javascript and Cascading Style Sheets - Space by courtesy of Christus Rex
logo