Via Dolorosa - POB 19424, 91193 - JERUSALEM Tel. +972 2-6282936, +972-2-6280271;
Fax: +972-2-6264519


SBF


Info

Professors

Programmes

Archaeology

Museum

Publications

Dialogue

Excursions

Pilgrims

Essays

Students

News

Memos

Latest

Escursione in Giordania: quarto giorno (12 maggio 2004)
Oggi si visita il Mishor moabita,
con i siti di Tell Hesban, Madaba e Monte Nebo (I)




Heshbon

Tell Hesban, identificato con Heshbon dell’AT (Num 21,21-31). Gli scavi della Andrews University di Barrien Springs hanno messo in luce la storia occupazionale del sito, che va dal Ferro I al periodo mamelucco.

Il sito archeologico di Heshbon (Hesban)

1: Fossato dell'epoca del Ferro I
2: Cisterna dell'epoca del Ferro II
3: Muro ellenistico
4: Scalinata e piazza del periodo romano
5: Chiesa bizantina
6: Tempio del periodo romano
7: Torri mamelucche
8: Palazzo del governatore di epoca mamelucca

Resti del periodo del Ferro II e la scalinata di accesso al tempio romano. La sommità della collina era occupata dalla chiesa dell’acropoli, riccamente decorata di mosaici.

Veduta della chiesa bizantina dell’acropoli, datata al 5º secolo.

Madaba

Madaba posta 30 km a sud di Amman era la principale città del Mishor (el-Qura) fin dai tempi dell’AT (Nm 21,30; Gs 13,9.16; 1 Macc 9,36). Oggi Madaba è un centro amministrativo di notevoli proporzioni, dovuto alla sua storia e alle ricchezze archeologiche.

Mosaici provenienti da Main, nei quali si leggono le vignette di Madaba, Diospoli e Gadoron (Gadora della Perea). Sono conservati nel Parco Archeologico di Madaba.

Pianta del Parco Archeologico di Madaba, inaugurato nel 1995.
1: Strada lastricata
2: Chiesa della Vergine
3: Sala dell'Ippolito
4: Basilica del profeta Elia e cripta di Elianos
L’iniziativa di M. Piccirillo ha portato al completamento di un parco che comprende alcuni edifici antichi, alcune abitazioni moderne e un decumano della città bizantina.

Dettaglio del mosaico di Main con tracce di iconoclastia (8º secolo), nel quale era rappresentata la scena del bue che mangia paglia insieme con il leone, secondo la profezia di Isaia (65,25). la rappresentazione è stata sostituita con motivi floreali.

Medaglione centrale della Chiesa della Vergine a Madaba. Si legge una bella preghiera a Maria: Se vuoi guardare Maria, Madre verginale di Dio e il Cristo da lei generato, Re universale, Figlio unico dell’unico Dio, purifica mente, carne e opere. Possa tu purificare con le (tue) preghiere il popolo di Dio.

La via colonnata al centro del Parco Archeologico, in concreto il decumano maggiore di Madaba.

Particolare del mosaico della Sala dell’Ippolito. Questo pannello era stato visto già nel 1905 al tempo della costruzione della casa di Suleiman Sunna’. Presenta un manto di reticolato con animali, fiori e piante di tipo nilotico. Il motivo più famoso è il gabbiano che scende verso il mare.

Il gruppo dello SBF visita la Scuola del Mosaico di Madaba, voluta dal francescano P. Michele Piccirillo e inaugurata nel 1991. Con il supporto tecnico e finanziario di vari governi, la Scuola del Mosaico intende continuare la tradizione propria di Madaba.

Per il passato si parla della “scuola di Madaba” che ha prodotto vari capolavori musivi in epoca bizantina. Per il futuro si spera di poter vedere affermarsi la nuova scuola del mosaico di Madaba. Nei suoi primi anni di vita la scuola del mosaico ha contribuito al restauro di vari mosaici di Giordania, e si sta affermando per la qualità delle sue realizzazioni.


Facciata della Chiesa di S. Giorgio a Madaba, famosa per il celebre mosaico scoperto nel 1896 dal diacono Cleofas Kikylidis.

Il gruppo esamina il mosaico della Carta di Madaba. La Carta raffigura la Terra Santa secondo i canoni teologici e geografici di epoca bizantina. Risulta una mappa completa delle terre bibliche mediante nomi, citazioni bibliche, disegni e colori differenti. L’orizzonte geografico è messo in evidenza dal fiume Giordano, dal Mar Morto e dal Nilo.

Le città e i luoghi santi sono indicati con vignette che variano in grandezza e colore per un totale di circa 150 nomi. La maggior parte dei nomi biblici si trova nell’Onomastico di Eusebio di Cesarea, che ha fatto da guida ai compositori della mappa. A Gerusalemme, la Città Santa è dedicato il posto centrale della mappa, con un lungo titolo (Hagia Polis Ierousalem) e la descrizione dettagliata dei monumenti della città.

Mosaico della casa di Farid el-Masri, che misura m 5,37x3,58. Il disegno presenta quattro alberi di melograno che partono dagli angoli e le cui cime toccano il medaglione centrale che ha la faccia d’uomo (Adamo). Tra gli alberi sono raffigurati due arieti, due lepri, due anatre, un leone affrontato ad uno zebù. Rappresenta l’allegoria del paradiso, ripresa da Is 65,25.

Urna-reliquiario di epoca bizantina conservata nel Museo Archeologico di Madaba.

La Chiesa degli Apostoli di Madaba. La chiesa fu inaugurata nell’anno 578: Al tempo del piissimo e santissimo Sergio vescovo, fu terminato il santo luogo degli Apostoli, l’indizione XII, l’anno 473.

Medaglione centrale della Chiesa degli Apostoli, in cui si vede la rappresentazione del mare, in greco Thalassa. Il capolavoro è firmato da Salamanios, come dice l’iscrizione dedicatoria: O Signore che hai fatto il cielo e la terra, dona vita ad Anastasio, a Tommaso e a Teodora, e Salamanios il mosaicista.

Cliccare sulle foto per ingrandirle.


External Links

Heshbon - Hesban Excavations (Andrews University)

Madaba the town in history (FAI)

Madaba Archaeological Park and Mosaic School (FAI)

The Madaba Mosaic Map: an important historic document (FAI)

The Madaba Mosaic Map: 100 years since its discovery (FAI)

Madaba Map (BiblePlaces)

Madaba Map website. A virtual travel through the Holy Places (SBF)


 SBF main, Indice

Escursioni bibliche

Mondo biblico


Pella

Gerasa

Umm el-Jimal

Abila

Gadara

W. Kharrar

Castelli
del Deserto

Heshbon

Madaba

M. Nebo

Mukhayyat

Macheronte

Aroer

Umm er-Rasas

Shobak

Petra

Kerak

Amman

Museo Archeologico

Iraq el-Amir

Kerak

Amman

Iraq el-Amir

cyber logo footer
Please fill in our Guest book form - Thank you for supporting us!
Created/updated: Sunday, December 16, 2001 by J. Abela / E. Alliata
This page makes use of Javascript and Cascading Style Sheets - Space by courtesy of Christus Rex
logo