banner
Tabor logo

© franciscan cyberspot



bullet* Menu
bullet* Inizi
bullet* Memorie
bullet* Crociati
bullet* Francescani 1
bullet* Francescani 2
bullet* Francescani 3
bullet* Archeologia

bullet* Riflessione

bullet* S. Cenacolo

bullet1Cor 11,17-34

bullet* Omelia: Papa

bulletEucaristia
  Dottrina e culto
  
I - II - III

Scavi archeologici


Veduta del Monte Sion

Nel 1951 l’archeologo israeliano J. Pinkerfeld ha potuto condurre degli scavi nell’area della Tomba di Davide. Sulla base di questi scavi appare che l’edificio sia stata una antica sinagoga. L’ipotesi del padre B. Bagatti che si dovesse trattare piuttosto di una “chiesa-sinagoga” si fonda sulle antichissime memorie cristiane relative alla “Chiesa degli Apostoli” di cui si è già detto sopra. Inoltre si sa che agli ebrei, in seguito alle due rivolte contro i Romani (66-70 e 132-135 dC), fu proibito l’accesso alla città di Gerusalemme. Al contrario i cristiani erano presenti in città e avevano anzi sul Sion il loro centro liturgico principale. Graffiti rinvenuti nello scavo di Pinkerfeld confermano questa presenza cristiana.

Più limitati sondaggi furono operati dai padri B. Bagatti ed E. Alliata nell’area del Convento francescano (1981), e dal padre B. Pixner nell’area del Monastero benedettino della Dormizione (1986). Recenti restauri hanno portato alla luce sui muri del Cenacolo, e più ancora in quelli della Sala dello Spirito Santo numerose tracce relative alla presenza cristiana e al culto ivi praticato fin dall’epoca bizantina.

  SION MainAltri Santuari 



 

Please fill in our Guest book form - Thank you for supporting us!
Created / Updated June, 2005 at 11:47:39 by J. Abela, E. Alliata, E. Bermejo, Marina Mordin
Web site uses Javascript and CSS stylesheets - Space by courtesy of Christus Rex

© The Franciscans of the Holy Land

cyber logo footer