banner
betanja logo

© franciscan cyberspot


Menu

  * I testi
  * Il luogo
  * Tradizioni
  * Il Giardino
  * La Roccia

Chiesa

  * Secolo IV
  * Medievale
  * Nuova
  * Grotta

Spiritualità

  *Romitaggio



2. LA ROCCIA DEGLI APOSTOLI
E LA COLONNA DI GIUDA
Il capocroce della Basilica dell'Agonia posa su una massa rocciosa che forse delimitava, in altri tempi, il lato est del "Giardino degli Olivi". La parte orientale di questa roccia, che si trova fuori della Basilica, è identificata da una tradizione, che risale appena al XIV secolo, con la roccia ai piedi della quale sarebbero rimasti addormentati Pietro, Giacomo e Giovanni durante l'agonia del loro Maestro.
sleeping apostleskiss of the traitor

Dettagli dei mosaici: apostoli addormentati; bacio del traditore
Vicino a questa "Roccia degli Apostoli", oggi dimenticata, i cristiani orientali andavano a meditare, a venerare il luogo che aveva testimoniato la preghiera e l'agonia di Gesù. Gli occidentali, invece, causa l'inversione cui abbiamo accennato, ricordavano in questo posto il tradimento di Giuda e l'arresto. Il proprietario musulmano, allo scopo di proteggere il campo limitrofo, costruì un muro intorno al luogo venerato riducendolo a quella specie di vicolo cieco lungo 15 metri e largo 3, di cui parlano, tra gli altri, i pellegrini Jean Zwallaert (1586), Jean van Kootwijk (1598), Bernardino Surio (1644-1647) e Michel Nau (1668).

Nel muro semicircolare che correva intorno al campo, era incastrato un troncone di colonna di pietra rosa, prova concreta degli episodi ricordati rispettivamente dagli orientali e dagli occidentali. Con il passar del tempo, gli occidentali chiamarono questa colonna "Osculo" (bacio; Luc 22, 48), o "colonna di Giuda"; gli orientali le diedero il nome di "Pater mou" (Padre mio) dalle prime parole della preghiera rivolta da Gesù al Padre, o di "Pater emon" (Padre nostro), confondendo la preghiera di Gesù con l'orazione domenicale.

Sebbene il vicolo cieco facesse parte del terreno acquistato dai francescani nel XVII secolo, la venerazione dei cristiani orientali aveva creato una specie di diritto di servitù, che impediva ai nuovi proprietari di unire il campo al possedimento vicino. Nel 1919, allo scopo di permettere ai latini la ricostruzione della basilica, i greci rinunciarono ai loro diritti sul vicolo. E troncone di colonna, probabilmente un vestigio della chiesa bizantina, è oggi visibile in una nicchia, lungo il sentiero (salendo, a destra) che separa la proprietà francescana da quella della chiesa russa di S. Maria Maddalena.
The olive trees of Gethsemane

Olivo del Getsemani
La "Roccia degli Apostoli" e la "Colonna di Giuda" meritano in realtà di essere ricordate solo grazie alle relazioni dei pellegrini che, fino all'inizio del XX secolo, non mancavano di andare a pregare nel luogo di quelle rimembranze.

Ma, quando oggi vediamo il Giardino stesso degli Olivi trasformato in attrazione turistica, al massimo degna di arricchire la raccolta delle fotografie e la collezione delle diapositive, siamo quasi tentati di rimpiangere il tempo in cui la "Roccia degli Apostoli" e la "Colonna di Giuda" ancora suscitavano la devozione dei pellegrini.

© franciscan cyberspot - text written by Albert Storme



  Gethsemane MainOther Santuaries  


 

Please fill in our Guest book form - Thank you for supporting us!
Created / Updated Sunday, 10 October, 2004 at 11:54:50 pm by J. Abela, E. Alliata, E. Bermejo
Web site uses Javascript and CSS stylesheets - Space by courtesy of Christus Rex

© The Franciscans of the Holy Land

cyber logo footer