banner
logog

© franciscan cyberspot


CUSTODY OF
THE HOLY LAND,
Franciscan Friary,
St. Francis Str. 1,
Jerusalem



MENU

LATEST
CUSTODY
NEWS
COMMUNICATIONS
SBF
FPP
CIC
FAI
SHRINES
VIA CRUCIS
PILGRIMS
MADABA MAP


Visit our
BETHLEHEM
Website

FRA TEOFILO (MARIO) GORI OFM • (1920 † 2005)


Agliana (Italia) 16 settembre 1920
† Bosco ai Frati (Italia) 16 maggio 2005

Cari Confratelli,

Il 10 gennaio 1971, fra Teofilo GORI scriveva al padre Custode di Terra Santa fra Ermino RONCARI: “Riallacciandomi ad un desiderio che da molto tempo tenevo entro me stesso, ho presentato al mio Provinciale la richiesta di poter far parte della Custodia dei Luoghi Santi”. Fra Teofilo aveva allora 51 anni. Era nato, infatti, ad Agliana, provincia di Pistoia, da Silvio ed Eugenia MATI il 16 settembre 1920, è battezzato con il nome Mario. Accolto al vicino Collegio Serafico di Giaccherino (Pistoia), dove compì gli studi ginnasiali, vestì l’abito francescano al convento di Fucecchio il 6 agosto 1937, prendendo il nome Teofilo.

All’Istituto Superiore Santa Chiara di Napoli frequentò un corso di Scienze Naturali, conseguendo il titolo di Lettore Generale.
In Provincia aveva svolto diversi servizi: insegnante al Bosco dei Frati (1945-1946); Maestro di disciplina dei Chierici filosofi di Colleviti (1951-1954); Insegnante in detto studentato (1951-1968); insegnante al Collegio di Giaccherino (1964-1970). Nel capitolo provinciale del 1967 viene trasferito a Giaccherino con l’ufficio di economo.

Il 1º giugno 1971, lo sbarco a Haifa, inizio per lui del periodo in Terra Santa; terra dalla quale mai aveva distratto le sue aspirazioni e che lo zio, padre Alberto GORI, poi Patriarca di Gerusalemme, gli aveva messo nel cuore e nella mente fin dalla fanciullezza.

Dopo due mesi di servizio al Santo Sepolcro, fu scelto come superiore al convento della Flagellazione. Nel 1974 fu nominato segretario Custodiale. Il 2 agosto 1983 il neo Custode fra Ignazio MANCINI, succeduto a padre Maurilio SACCHI, gli scriveva: “Allora, tra giorni, Lei intende proprio lasciarci. Ci lascia dopo dodici anni di servizio. È mio dovere ringraziarLa con tutto il cuore per quanto ha dato alla Custodia durante questi dodici anni. Mi congratulo per la tenacia nel lavoro, specialmente nei giorni di punta, come quelli delle Congregazioni Capitolari e il periodo che le segue. Mi congratulo anche per le virtù di saper tenere i segreti. Queste qualità sono proprie di un segretario”.

“Sono sicuro”, aggiungeva padre MANCINI, “che non dimenticherà gli anni trascorsi in Custodia e se, un giorno, le chiederanno di lavorare ancora per essa nel Commissariato di Terra Santa, non esiti ad accettare”.

“È certo”, scrive fra Ottaviano GIOVANNETTI, Commissario di Terra Santa in Toscana, nel comunicarci la morte di padre GORI, “che egli rientrò in Toscana con ammirazione e con tanto amore alla Terra Santa, felice di offrire ad ogni occasione le migliori disponibilità. Dapprima fu scelto a Commissario e si trovò a collaborare con un altro veterano di Terra Santa, fra Eugenio TONINI, nell’ospizio creato negli anni Sessanta dal Commissario fra Berardo VANNUCCI, nel centro di Pistoia.

Fra Teofilo ha trascorso gi ultimi anni al Bosco ai Frati in Mugello. Qui svolgeva il suo apostolato e lavorava anche fisicamente, coltivando la terra con un piccolo trattore. Negli ultimi tempi, aveva pagato più di una volta l’abuso della fatica. Nello spazio di un quarto d’ora – tanto fu il tempo durante il quale si era allontanato il confratello (da tempo vivevano in due) – lo ritrovò immobile per sempre, seduto sulla sedia in cui l’aveva lasciato.

Esemplare nel rispetto dei tempi che l’orario riserva alla preghiera; sempre attento nel vivere dentro lo stile francescano e zelante nel farne conoscere i valori; provvide al aggiungere il lavoro a beneficio della Casa”.

Fra Teofilo aveva 85 anni di età, 67 di professione, 62 di sacerdozio, 12 di servizio. Gli convengono in suffragio l’applicazione di 3 sante messe per ogni sacerdote. Gli altri religiosi partecipino a 3 sante messe e facciano 3 Via Crucis*. In ogni fraternità una santa messa sia celebrata in comune. Preghiamo di celebrare con sollecitudine detti suffragi, affinché il nostro fratello sia ammesso presto alla presenza del Padre celeste, memori che ciò che avremo fatto agli altri, sarà fatto anche a noi.

San Salvatore, 18 giugno 2005

fra Stéphane MILOVITCH OFM
Segretario di Terra Santa


bullet  Communications Main                                Custody Main  bullet

rightlogo

 

FOLLOW THIS LINK IF YOU WANT TO  Contact us - Contattaci - Contacte con nosotros

Please fill in our Guest book form - Thank you for supporting us!
Created/Updated June, 2005 at 8:56:08 am by J.Abela, E. Bermejo, E.Alliata, Marina Mordin
Web site uses Javascript and CSS stylesheets - Space by courtesy of Christus Rex

© The Franciscans of the Holy Land

cyber logo footer