banner
logog

© franciscan cyberspot


CUSTODY OF
THE HOLY LAND,
Franciscan Friary,
St. Francis Str. 1,
Jerusalem



MENU

LATEST
CUSTODY
NEWS
COMMUNICATIONS
SBF
FPP
CIC
FAI
SHRINES
VIA CRUCIS
PILGRIMS
MADABA MAP


Visit our
BETHLEHEM
Website

FRA GIUSEPPE COMMONARA OFM •
(1938 † 2005)

Napoli (Italia) 3 aprile 1938
† Napoli (Italia) 11 agosto 2005
Provincia Napoletana del Sacro Cuore di Gesù (Italia)


Cari Confratelli
è tornato alla Casa del Padre fra Giuseppe COMMONARA: è deceduto alle 17,45 (ore italiane) assistito dai familiari, nella casa della sorella a Napoli.

Fra Giuseppe ci ha lasciato in età relativamente giovane, ad appena 67 anni. Questo tuttavia non meraviglia chi l’ha conosciuto da molto tempo. Già negli anni ’70, appena trentenne, dovette sottoporsi ad analisi e cure per calcoli al fegato, poi ai reni; la sua cartella clinica si è poi riempita di varie voci: diabete, angina pectoris, e infine un tumore al fegato che ha chiuso la sua esistenza terrena.

Nonostante questo, un dinamismo costante e generoso ha caratterizzato la vita sacerdotale del nostro confratello. Nei vari incarichi assegnatigli dall’obbedienza, particolarmente come superiore e parroco a Larnaca e Limasol (Cipro), ha dato il meglio di sé. Consapevole dei suoi limiti umani, si preparava con cura ai vari compiti da affrontare. Nel 1970 i Superiori gli concessero di perfezionare il suo inglese, studiando per un trimestre a The Pitman School of English. Si fece molto apprezzare per la sua puntualità. Il suo insegnante disse che era capace di esprimersi liberamente e con capacità, svolgendo un ruolo di animatore nelle conversazioni. La cura per la precisione, tuttavia, faceva sì che, quando predicava in inglese o in greco, scrivesse sempre i suoi discorsi. Amante del decoro della liturgia e del tempio del Signore, portò a termine importanti lavori, specialmente nella nostra chiesa di Santa Maria delle Grazie a Larnaca. Fece restaurare gli harmonium e dotò la stessa chiesa di un bell’organo, costruito da fra Delfín FERNANDEZ.

Si prese cura dell’archivio e della biblioteca del convento di Larnaca, invitando fra Metodio BRLEK a mettere ordine nel cumulo di carte raccolte durante un centinaio di anni.

Tuttavia, più che per le sue opere, ricordiamo con affetto e gratitudine fra Giuseppe per la sua fedeltà alla vocazione francescana, per il senso di fraternità che ha saputo sempre portare nelle famiglie religiose in cui è vissuto. La nota dominante del suo carattere, scriveva nel 1962 il suo Padre Maestro al seminario teologico, fra Quintiliano BACCIN, è la calma che lo tiene sempre uguale a se stesso. Questa normalità di se stesso gli offre la possibilità di essere costante nelle sue manifestazioni e mette la volontà nello sforzo costante d’adeguare il proprio agire alle proprie convinzioni, le quali mi sembrano forti e gli danno un aspetto di maturità buona. Comportamento riservato; trovando comprensione, è aperto ed anche confidente. Nel suo ordine di idee giuste e nel suo adeguato agire dimostra forte convinzione, il tutto illuminato ed animato da buono spirito religioso ed informato di buono spirito di pietà. Sempre servizievole; e ci s’accorge che lo è proprio per forte spirito sociale. Nel complesso rende bene, ne sono contento e perciò lo stimo tra i più formati e lo colloco tra i migliori.

Infine ricordiamo con gratitudine fra Giuseppe per come ha saputo convivere con le sue diverse e numerose malattie che per tanti anni lo hanno tormentato. Egli ha portato la sua croce con serena consapevolezza, con profonda dignità, per non fa pesare sugli altri i propri disturbi.
Il Signore gli doni la pace dei giusti, la gloria di chi ha sofferto per il regno dei cieli.

Fra Giuseppe aveva 67 anni di età, 48 di professione, 40 di sacerdozio e 40 di servizio. Gli convengono in suffragio l’applicazione di 3 sante messe per ogni sacerdote. Gli altri religiosi partecipino a 3 sante messe e facciano 3 Via Crucis* . In ogni fraternità una santa messa sia celebrata in comune. Preghiamo di celebrare con sollecitudine detti suffragi, affinché il nostro fratello sia ammesso presto alla presenza del Padre celeste, memori che ciò che avremo fatto agli altri, sarà fatto anche a noi.
San Salvatore, 11 agosto 2005

fra Stéphane MILOVITCH OFM
Segretario di Terra Santa


bullet  Communications Main                                Custody Main  bullet

rightlogo

 

FOLLOW THIS LINK IF YOU WANT TO  Contact us - Contattaci - Contacte con nosotros

Please fill in our Guest book form - Thank you for supporting us!
Created/Updated August, 2005 at 8:56:08 am by J.Abela, E. Bermejo, E.Alliata, Marina Mordin
Web site uses Javascript and CSS stylesheets - Space by courtesy of Christus Rex

© The Franciscans of the Holy Land

cyber logo footer